Technical Area | Articles

The place to solve all your BIM doubts

NAF - New Auditorium of Florence

#INARCHperilBIM #Finalreport

BIM Implementation Planning & Budgeting Facility Management Jobs Strategies Edification Project BEP
profile_picture
Published: 06/08/2018

This technical area has been translated from Italian. View original

Tavole finali di presentazione del lavoro del "Master in BIM, Gestione integrata dei processi di progettazione e costruzione". Rifacimento secondo procedura BIM del Nuovo Auditorium di Firenze di ABDR.

Nel primo modulo è stata progettata un nuovo rivestimento per la facciata della Torre Scenica. Il progetto Hexashape è costituito da un pattern contenente tre moduli, aperto, chiuso e dinamico. Il modulo aperto è costituito da una struttura convessa in acciaio e un rivestimento in lamiera forata. Il modulo chiuso è costituito da una struttura concava in acciaio e un rivestimento in Silicone fiberglass trasparente. Infine il modulo dinamico ha un funzionamento simil iride, prende spunto dal meccanismo dell'iris, i blades si aprono e si chiudono in dipendenza della posizione del sole.

Prima di iniziare la modellazione nel software Revit, vi è stata una fase di Management, procedendo alla redazione di tutti i documenti necessari a compilare il BIM Protocol: Project Scope, WBS, OBS, RACI, Time Management Plan, Cronoprogramma, GANTT, BEP, aggionrato in tempo reale durante tutta la fase del processo.

In Revit è stato modellato sia il progetto architettonico, sia lo strutturale. Prima di tutto è stato creato un File Centrale, all'interno del quale è stato impostato il template, organizzato il browser di progetto, sia per e Viste che per le Tavole, sono state impostate le griglie e i livelli, ed infine creati i modelli di vista. Per quanto riguarda l'architettonico, la progettazione è partita da un LOD 100, con la modellazione delle masse concettuali, è terminata a LOD 300. Dal LOD 200 al 300 sono state modellate famiglie di sistema (muri, pavimenti, facciate continue, pilastri, travi, scale e controsoffitti) e famiglie utente (porte, finestre, arredi, pannelli, etichette e simboli), scendendo ad un sempre maggior dettaglio. Sono stati analizzati tre dettagli principali, la facciata della Torre Scenica con l'aggancio dei pannelli progettati; il muro inclinato della facciata est, attacco con il solaio a quota 53.00; il pavimento galleggiante di copertura della sala piccola dell'Auditorium. Infine, per il controllo e la gestione del file sono stati redatti l'abaco degli stili dei locali, e gli abachi per il QTO (Finiture di muri, pavimenti e controsoffitti).

E' stato fatto anche uno studio LCA, confrontando diverse soluzioni a parità di un valore scelto in partenza, per analizzare quali possano essere i pro e i contro di determinati materiali e capire come è possibile scegliere una soluzione rispetto un'altra, attraverso l'analisi del ciclo di vita, al fine di scegliere la soluzione più sostenibile.

Infine, per la comunicazione del progetto al cliente, il progetto da Revit è stato inserito come link di 3ds Max. Dopo la creazione di texture e mappatura delle superficie sono state create clip per la presentazione finale del lavoro in un video esplicativo e riassuntivo.






Software
3ds Max Revit Estructuras Navisworks Revit Primus Project Libre

Source: https://www.linkedin.com/pulse/inarchperilbim-finalreport-lavinia-grimaudo/

Stay updated with the latest news, events, job offers, software and much more. Sign up to our monthly Newsletter and enjoy the best of BIM for free

Thank you for subscribing to the Newsletter!